Il riciclaggio del PET è sinonimo di tutela dell’ambiente. Affinché ciò rimanga così, oltre alla raccolta bisogna continuare a tenere sotto controllo l’impatto ambientale dell’intero sistema. Affinché l’efficienza ecologica possa crescere anche in futuro, PET-Recycling Schweiz continua a inseguire l’obiettivo di ottimizzare l’intero sistema di riciclaggio.

Il PET è ben più di un materiale d’imballaggio. È realizzato con petrolio o gas naturale ed è particolarmente prezioso perché si tratta di un materiale riutilizzabile. Inoltre, il PET ha il vantaggio di non perdere le proprie caratteristiche durante il processo di riciclaggio, facilitando così la produzione di nuove bottiglie per bevande o altri prodotti.
Oltre alla quota di raccolta vi sono valori che attestano l’efficienza e la necessità del riciclaggio del PET. Il mero numero di bottiglie per bevande raccolte non permette di trarre conclusioni sull’utilità ecologica ed economica del nostro sistema di riciclaggio. In quest’ottica sono importanti l’impatto ambientale e il risparmio di CO2 ottenuti rispetto all’incenerimento del materiale in un impianto di incenerimento dei rifiuti. È un dato di fatto che, attraverso il riciclaggio del PET, ogni anno si evitano emissioni per un totale di 152 000 tonnellate di gas a effetto serra (soprattutto CO2).


Ottimizzazione in tutti i settori

L’obiettivo di PET-Recycling Schweiz è quello di continuare a migliorare l’efficienza ecologica e a incrementare la
quota del materiale riciclato nel ciclo delle bottiglie, cercando al contempo di ampliare ulteriormente la raccolta estesa a tutto il territorio. Affinché questi obiettivi possano essere raggiunti, PET-Recycling Schweiz e i suoi membri si adoperano per ottimizzare l’intero sistema di riciclaggio. Soprattutto nei settori della logistica e della lavorazione sono stati compiuti grandi passi in avanti: grazie a nuovi centri di cernita e continui investimenti e miglioramenti per quanto riguarda gli impianti già in funzione, è stato possibile aumentare il grado di purezza del materiale riciclato e accorciare
le vie di trasporto. I nuovi camion soddisfano i severi standard europei sulle emissioni inquinanti EURO6, contribuendo in questo modo a ridurre l’impatto ambientale. Dal 2007, grazie a un’ottimizzazione dei processi di logistica, l’impatto ambientale dovuto ai trasporti è stato ridotto del 35%.


Potenziale maggiore nel ciclo chiuso delle bottiglie in PET


Al fine di calcolare l’impatto ambientale, l’azienda Carbotech AG esamina regolarmente il sistema di riciclaggio del PET attraverso un relativo bilancio ecologico. Vengono presi in esame tutti gli effetti sull’ambiente di un determinato prodotto: dalla produzione, passando per l’utilizzo fino al trasporto e allo smaltimento. Secondo quanto emerge dallo studio, il potenziale maggiore risiede nell’ampliamento del ciclo chiuso di bottiglie per bevande in PET, il che richiede materiale riciclabile di qualità elevata che può essere utilizzato per la produzione di nuove bottiglie per bevande. Rispetto alla pura massimizzazione della quota, il percorso intrapreso garantisce che il riciclaggio del PET sia, in futuro, ancora più ecologico, senza ripercussioni negative sulla redditività del sistema.

Grafik Oekoeffizienz ital
Guadagno = Ricavo – Spesa
Il grafico relativo al riciclaggio del PET evidenzia che il ricavo ecologico è proporzionale alla quota di raccolta. L’aumento della quota comporta tuttavia anche una crescita dell’impatto ambientale, ad esempio quello causato dal numero maggiore di trasporti. Per questo motivo, al fine di migliorare l’efficienza ecologica, PET-Recycling Schweiz intende ottimizzare non solo la quota di raccolta ma anche l’intero sistema di riciclaggio.