Riciclare il PET significa risparmiare risorse. La Migros si è impegnata fin dall’inizio in tal senso, come spiega Christine Wiederkehr-Luther.

PETflash: La Migros è membro fondatore di PET-Recycling Schweiz (PRS). L’anno prossimo, l’Associazione festeggia il proprio 25° anniversario. Quale fu, all’epoca, il motivo dell’impegno della Migros?

Christine Wiederkehr-Luther: La Migros voleva assumersi le proprie responsabilità anche in relazione all’ambiente. Già alla fine degli anni Ottanta era chiaro alla Migros che bisognava risparmiare le poche risorse in Svizzera. Il riciclaggio rappresenta la strada giusta: con bottiglie usate produrne delle nuove.

 

PETflash: La Migros raccoglie ogni anno poco meno di 9300 tonnellate di PET. Il potenziale è sfruttato al massimo?

Non ancora. La cosa importante è che i clienti riconsegnino le bottiglie di PET per bevande nelle nostre filiali. Le altre bottiglie di plastica offrono senza dubbio ancora un grande potenziale.

 

PETflash: Dalla fine del 2013, in tutte le filiali Migros vengono raccolte anche altre bottiglie di plastica, tra cui bottiglie per shampoo e detergenti. Come hanno reagito i clienti?

La nuova offerta della raccolta ampliata delle bottiglie di plastica è stata accolta in maniera molto positiva dai clienti – lo testimoniano i commenti lasciati sulle nostre piattaforme di social media. Anche le cifre confermano che la raccolta ampliata delle bottiglie di plastica nelle filiali riscuote successo. Dall’introduzione di questa possibilità, la quantità raccolta di bottiglie di plastica e di bottiglie per il latte è stata incrementata del 9%. Per il 2014 ci aspettiamo un ulteriore aumento.

Christine Wiederkehr-Luther Portrait
Christine Wiederkehr-Luther, Responsabile del settore Ecologia presso la Federazione delle Cooperative Migros.