I vincitori dello Swiss Recycling Award sono la Migros, il Montreux Jazz Festival e la Maag Recycling AG.

L’organizzazione mantello Swiss Recycling ha assegnato il suo primo Swiss Recycling Award. La cerimonia di premiazione è stata condotta da Nadine Strittmatter, modella e sostenitrice di Swiss Recycling. Attraverso questo premio, Swiss Recycling vuole attirare l’attenzione su prestazioni pionieristiche nel campo del riciclaggio che altrimenti rimarrebbero sconosciute al vasto pubblico. «Con ciò ci auguriamo di riuscire a fornire uno stimolo anche ad altre imprese, organizzazioni e singole persone nello sfornare soluzioni di riciclaggio sempre migliori» ha sottolineato Patrik Geisselhardt, Direttore commerciale di Swiss Recycling.    

Raccolta delle bottiglie di plastica: la Migros dà il buon esempio

L’Award nella categoria «Organizzazioni» è stato conferito alla Migros, che dà il buon esempio prendendo in consegna dall’inizio dell’anno, volontariamente e separatamente in tutte le proprie filiali, non solo le bottiglie per bevande in PET ma anche le bottiglie di plastica, ad esempio per prodotti del latte, detersivi e detergenti oppure shampoo. Altri dettaglianti svizzeri stanno valutando l’introduzione della raccolta differenziata delle bottiglie di plastica.

L’azienda Maag Recycling AG incentiva le giovani leve

Nella categoria «Persone», il premio è andato alla ditta Maag Recycling AG, che è stata la co-promotrice del progetto di tirocinio per «riciclatori» che, oramai da 14 anni, risveglia l’entusiasmo per il settore del riciclaggio rivolgendosi a un gruppo target formato principalmente da giovani. Durante il tirocinio della durata di tre anni, gli apprendisti acquisiscono conoscenze approfondite nel campo del riciclaggio – iniziando dall’uso corretto delle macchine specifiche fino allo stoccaggio a regola d’arte dei materiali riutilizzabili.

Concetto integrale di ecosostenibilità al Montreux Jazz Festival

Il Montreux Jazz Festival è stato premiato per la sua capacità comunicativa: con il proprio impegno per un riciclaggio al 100%, gli organizzatori inviano un messaggio molto efficace. Il concetto integrale di ecocostenibilità è stato messo in atto quest’anno per la prima volta: per tutti i materiali riciclabili come, ad esempio, bottiglie per bevande in PET, lattine d’alluminio, oli, carta e rifiuti organici è stata effettuata la raccolta differenziata. Inoltre, la sensibilizzazione degli spettatori del festival per la tutela dell’ambiente è stata, tra l’altro, favorita da addetti formati a tal fine, il cosiddetto «staff propreté».  

Swiss-Recycling-Award fuer Pioniere
Da sinistra: Patrik Geisselhardt, Direttore commerciale di Swiss Recycling; Christine Wiederkehr-Luther, Responsabile del settore Ecologia presso la Federazione delle Cooperative Migros; Heidi Oswald, Responsabile del progetto ecologia presso la Federazione delle Cooperative Migros