Cosa e come riciclare | PET-Recycling Schweiz

Raccogliere

  • Bottiglie per bevande in PET

    Solo ed esclusivamente bottiglie per bevande in PET con il logo di PET-Recycling Schweiz Per esempio: bottiglie dell’acqua e di bibite di tutte le misure.

Il PET (polietilentereftalato) è una materia sintetica (plastica) prodotta con il petrolio o il metano. Riciclabile al 100 per 100, non perde le sue proprietà fondamentali durante il processo di recupero e la si può così trasformare ripetutamente per la realizzazione di prodotti pregiati. Gli imballaggi di PET rispettano inoltre le severe condizioni igieniche imposte in ambito alimentare, cosmetico e farmacologico. Spesso, il PET trova impiego nella produzione delle bottiglie per bevande. Contrariamente alle lattine di alluminio o alle bottiglie di vetro, esse sono infrangibili, leggere e richiudibili.

Solo le bottiglie per bevande in PET vanno smaltite nella raccolta del PET. Su questo sito vi sveliamo perché è importante raccoglierle separatamente dagli altri imballaggi.

E per scoprire come registrare la vostra azienda come punto di raccolta PET, cliccate qui.

Gli altri tipi di bottiglie di plastica (quali i flaconi dello shampoo o le bottiglie dell’olio) non vanno gettate nella raccolta del PET. È possibile, però, consegnarle ai punti di raccolta per i contenitori di plastica presso i commercianti al dettaglio Migros o Coop.


Non Raccogliere

  • Bottiglie del latte, della panna per caffè e dei drink allo yogurt*

    Generalmente, queste bottiglie sono prodotte in PE-HD. Eventuali residui di latte e il punto di fusione più basso del PE causano problemi durante il riciclaggio.

  • Vasetti per bevande, gelato, yogurt, ecc.*

    Molti vasetti sono prodotti in PP o PS. Il punto di fusione più basso del PP/PS causa problemi durante il riciclaggio. Ma anche se prodotti in PET, i vasetti non vanno riciclati insieme alle bottiglie per bevande in PET.

  • Flaconi per detersivi e prodotti per la pulizia*

    Generalmente, queste bottiglie sono prodotte in PE-HD. E il contenuto di questi flaconi compromette l‘idoneità dei materiali riciclati destinati al contatto con gli alimenti.

  • Flaconi per shampoo e prodotti cosmetici*

    Generalmente, queste bottiglie sono prodotte in PE-HD. E il contenuto di questi flaconi compromette l‘idoneità dei materiali riciclati destinati al contatto con gli alimenti.

  • Confezioni blister (vaschette) per carne, frutta e verdura*

    Spesso questi imballaggi sono prodotti con PET, ma anche provvisti di barriere o additivi non riconoscibili che ne rendono impossibile il riciclaggio.

  • Bottiglie per aceto, olio e salse per l’insalata*

    Nonostante la maggior parte di queste bottiglie sia prodotta con PET, non può essere smaltita nella raccolta del PET. I residui di olio e di aceto sono all’origine di complicazioni nel processo di lavaggio e in quello di preparazione del materiale.

  • Altri rifiuti

     


Perché solo le bottiglie per bevande in PET?

La Svizzera è uno dei primi Paesi al mondo a essere riuscita a chiudere il ciclo del PET. Ciò significa, che da vuoti di PET nascono nuove bottiglie. Questo ciclo chiuso rende il riciclaggio del PET particolarmente rispettoso dell’ambiente. Ciò premette però la massima purezza del materiale raccolto. Solo se il riciclato risponde alle esigenze dell’Ufficio federale della sanità pubblica, infatti, può entrare nuovamente in contatto con derrate alimentari. Per tale motivo, solo ed esclusivamente da bottiglie per bevande in PET si possono produrre nuove bottiglie. Più corpi estranei finiscono nel materiale raccolto, più il ciclo di riciclaggio è messo a repentaglio. 

*Anche gli imballaggi riportanti l'indicazione «Prodotto con PET» (vedi logo con il triangolo composto da tre frecce e la cifra 01) non vanno gettati nei contenitori per la raccolta delle bottiglie per bevande in PET. Anche se ciò può confondere i consumatori, c’è un motivo preciso: infatti, tali imballaggi, per motivi di qualità e d’igiene, non possono essere riciclati e trasformati in bottiglie per bevande. Per la raccolta e il riciclaggio di bottiglie per bevande in PET, l’Ufficio federale della sanità pubblica impone norme severe. L’obiettivo principale è quello di garantire il ciclo di riciclaggio chiuso delle bottiglie, ovvero la trasformazione di bottiglie per bevande usate in nuove.
Nel caso delle ciotole per l’insalata e la frutta vi è poi un ulteriore motivo: spesso, infatti, questi cosiddetti imballaggi blister sono ricavati da materiali compositi, ovvero da un mix di diverse materie plastiche. Oppure contengono delle barriere (barriere UV o d’aria) che rendono impossibile il riciclaggio. Spesso, poi, anche il contenuto dell’imballaggio provoca problemi. Le salse per l’insalata, per esempio, compromettono sensibilmente il processo di riciclaggio. Per tale motivo, i nostri stabilimenti di riciclaggio cerniscono queste confezioni per poterle in seguito bruciare. Ecco perché si consiglia di gettarle direttamente nei rifiuti domestici.